Un prete contro la mafia

di Danilo Procaccianti

Voce all’Arte

Recensione di Paola Treu

Un prete contro la mafia è un’opera di Danilo Procaccianti edita dalla De Agostini nel 2023.

L’autore, giornalista e autore per il programma tv Report, si rivolge ai ragazzi per spiegare chi è stato padre Pino Puglisi, il prete siciliano ucciso da Cosa nostra trent’anni fa.

Di cosa tratta Un prete contro la mafia?

Un prete contro la mafia racconta la figura di padre Puglisi, diventato un simbolo della lotta contro la criminalità organizzata.

Il prete, dopo aver ricevuto una lunga sequenza di minacce, viene assassinato dalla mafia il 15 settembre 1993, nel giorno del suo cinquantaseiesimo compleanno.

Il libro ne ripercorre la vita, dagli anni dell’infanzia fino al suo ritorno a Brancaccio, un quartiere difficile di Palermo, dove era nato nel 1937.

Sono gli anni drammatici della lotta dello Stato contro la mafia, all’indomani delle stragi di Capaci e di via d’Amelio.

Per combattere miseria, ignoranza, degrado e violenza, padre Pino Puglisi cercava di allontanare i giovani dalla strada e dava loro un luogo in cui crescere: la sua chiesa, dedicata a San Gaetano.

Qui i ragazzi di Brancaccio trovavano un luogo di protezione, un rifugio in cui crescere e sognare un futuro diverso da quello che la mafia proponeva.

Amava parlare con i “suoi” ragazzi di tutto: della religione, della politica, dell’attualità, ma soprattutto insegnava loro a pensare con la propria testa, liberi da qualsiasi manipolazione.

Don Pino non si limitava ad accogliere i ragazzi in sagrestia, ma si rimboccava le maniche per affrontare i problemi, tanti, troppi, che affliggevano il quartiere. “Rompeva le scatole”, per ottenere giustizia, affermare la moralità e garantire i diritti ai cittadini di Brancaccio, primi fra tutti sempre i suoi amati giovani.

Riconosciuto martire dalla Chiesa, è proclamato beato nel 2013. Il suo ricordo è celebrato il 21 ottobre, giorno in cui ricevette il battesimo.

Perché leggere Un prete contro la mafia?

Un prete contro la mafia è un testo che nella sua scorrevolezza è completo e toccante, adatto a far comprendere ai ragazzi la straordinaria figura di padre Pino Puglisi che, insieme a Falcone e Borsellino, ha contribuito al cambiamento in modo determinante.

Rifiutava l’appellativo di eroe, anzi si considerava un semplice prete che, con l’aiuto del Vangelo e con grande coraggio, voleva allontanare i giovani dalla morsa della mafia, restituendo loro la dignità e una via d’uscita.

A trent’anni dalla sua morte, la memoria di Don Pino è più viva che mai. La sua battaglia per il riscatto sociale, l’aver capito che per cambiare occorre partire dai più giovani, sono diventati emblemi di educazione e desiderio di rinascita, possibilità di farcela anche quando sembra impossibile.

“La colpa di padre Puglisi disse uno dei magistrati del pool di indagine, “è stata quella di voler sottrarre ai boss il loro territorio e soprattutto i ragazzi. Era una spina nel fianco. Predicava, predicava, prendeva ragazzini e li toglieva dalla strada. Faceva manifestazioni, diceva che si doveva distruggere la mafia. Insomma, ogni giorno martellava, martellava e rompeva le scatole. Questo era sufficiente, anzi sufficientissimo per farne un obiettivo da togliere di mezzo.”

Link d’acquisto:

https://www.amazon.it/prete-contro-mafia-Danilo-Procaccianti/dp/B0BV11X8YG/ref=monarch_sidesheet

Sinossi

A trent’anni dalla scomparsa avvenuta il 15 settembre 1993, riscopriamo la figura eroica di Pino Puglisi e dei suoi ragazzi strappati alla mafia.
Don Pino ha dato ai ragazzi di Brancaccio un’alternativa, ha restituito loro la dignità e un futuro. Per questo è morto don Pino, per questo è un martire: avrebbe potuto starsene tranquillo in sacrestia, senza disturbare nessuno. Ma lui preferiva rompere le scatole. Età di lettura: da 10 anni.
Titolo: Un prete contro la mafia
Autore: Danilo Procaccianti
Edizione: De Agostini 2023