L’ESTATE PIÙ BELLA DELLA MIA VITA – di Alice Buzzella

L’ESTATE PIÙ BELLA DELLA MIA VITA – di Alice Buzzella

L’ESTATE PIÙ BELLA DELLA MIA VITA – di Alice Buzzella

IO MI CURO CON UN LIBRO

a cura di Serena Savarelli

l'estate più bella

 

L’estate più bella della mia vita è un libro di Alice Buzzella edito Pav da nel 2021.

 

Di cosa parla L’estate più bella della mia vita?

 

Crescere, emozionarsi e relazionarsi. Un’intrigante danza tra le emozioni e i bisogni, tra la scoperta e lo stupore, tra i sorrisi e il pianto.
Esistono storie capaci di raccontare la parte emotiva di questo tumultuoso divenire pieno di domande? Sì, ne ho trovata una che è un concentrato di vita reale, mostrata al lettore in tutte le sue sfaccettature che vanno dal sentimento alla ragione, dalla ricerca allo sperimentare.

Parlo del libro L’estate più bella della mia vita.

“Io non voglio riempirmi di polvere e ragnatele, non voglio finire nello scantinato, nel dimenticatoio.

Non voglio divenire il niente, il nulla. No, non voglio scomparire per sempre.

Io voglio vivere.

E lo desidero talmente tanto, da non avere paura di morire.”

Io sono lo scorrere inesorabile del tempo scandito da incontri, scambi, partenze e arrivi.
Io sono colei che su di voi, Caterina, Gioia, Matteo e Federico, s’intrufola lasciando il segno.
Io sono l’ignoto che spaventa e quel “che ne sarà di me” che martella nelle vostre menti senza lasciar loro scampo.
Io sono gli anni che passano e si lasciano alle spalle le prove e gli intenti, portandosi dietro sogni e desideri che cambiano con voi, diciannovenni temerari e tenebrosi nello svelarsi.
Io sono una giornata di mare capace di farvi innamorare e un viaggio lontano che vi lascia inermi.

Io sono la vita, anche la vostra così ricca di novità e imprevisti.
Io sono i tanti quesiti che nascono e bruciano tra i vostri pensieri.

“Quali erano le loro storie? Si sentivano veramente così bene, in pace con il mondo e soprattutto, in pace con loro stessi? Chi lo poteva sapere! Non avevano paura del futuro che li attendeva? Erano davvero certi di cosa avrebbero fatto nella loro vita, di ciò che sarebbero diventati?”

Io sono la somma di queste vostre storie intrecciate e l’artefice che vi ha fatto incontrare perché conosco l’intero disegno che anima il vostro vivere di giovani sognatori cosparsi di infinite emozioni.

“Penso sempre troppo. Dovrei vivere di più e pensare meno. Dovrei evitare di farmi travolgere dal passato, dovrei vivere il presente senza lasciarmi influenzare da ciò che ho vissuto, ma è così difficile.”

Io sono un incontro inaspettato, uno di quei momenti che, come uragano, spazza via le poche certezze di sempre per risvegliare l’intensità di un sentimento, il calore di un abbraccio, la fragranza di un bacio di labbra carnose e vogliose.

“Caterina provò a immedesimarsi nei panni di Federico, a far scivolare l’anima nel suo corpo.
Si immaginò la sua vita. Cosa le sarebbe potuto succedere se si fosse trovata nella medesima situazione?”

Io sono il confronto e l’empatico interagire che disegna ponti dove potersi incontrare per crescere insieme.
Io sono l’inatteso filtro che concentra la meraviglia, lo stupore e il bisogno di riscoprirsi veri.
Io sono la direzione che vi guida affinché possiate vedervi così come siete e in quel punto esatto mostravi reciprocamente nel vostro più limpido esistere.
Io sono “il quando meno te lo aspetti”.

“Mi chiedo se riuscirò mai, anche io, a trovare le risposte alle mie domande, se circondata da tutto questo silenzio impalpabile ce la farò ad ascoltare ciò che ho dentro, ciò che sento, ciò che penso, se capirò ciò che voglio realmente dalla mia vita, se potrò provare a essere semplicemente me stessa al fine di potermi sentire veramente felice.”

Io sono una danza sotto la pioggia e petali di luna.
Io sono amore e amicizia.
Io sono un ricordo e un desiderio tra numerose turbolenze.
Io sono un sorriso, un attimo e nuove sensazioni tra la pelle accarezzata.
Io sono un mare in burrasca nella cima di una montagna dove consumare amore.
Io sono la voglia di viverti e la paura di perderti.
Io sono un segreto e mille brividi.
Io sono la luce oltre il buio.
Io sono te, Caterina mentre stai diventando donna. Io sono te Gioia mentre rinasci. Io sono te Matteo
mentre fai le tue esperienze. Io sono te, Federico mentre ti lasci leggere dentro.

Io sono per voi… l’estate più bella della vostra vita.

 

Perchè leggere L’estate più bella della mia vita?

Alice Buzzella nel suo romanzo L’estate più bella della mia vita riporta il lettore nel cuore e nella mente di adolescenti che si affacciano nel mondo adulto e, con loro, ripercorre le emozioni, le sensazioni, le gioie e i dolori. Una storia commovente e un viaggio nell’universo del proprio Sé.

Una lenta ricerca di emergere per ciò che si è e donarsi, ognuno con le proprie caratteristiche, arricchendosi reciprocamente e scambiandosi emozioni.

Link d’acquisto

SINOSSI

È la notte prima degli esami di maturità, Caterina si trova in bilico sul filo della vita, il termine di un percorso importante che la porterà ad affacciarsi al mondo degli adulti. Non si sente ancora pronta per affrontare tutto questo, la sua mente è confusa, ha paura di prendere decisioni sbagliate, come
lasciarsi alle spalle la sua più importante storia d’amore.

Per uno strano scherzo del destino incontra Federico, promettente studente universitario alla facoltà di Medicina, dal fare burbero, la cui vita gli
ha riservato una spiacevole sorpresa.

La condivisione di un segreto importante li porterà a conoscersi sempre di più, divenendo complici l’uno dell’altra in un’estate che ricorderanno per sempre come l’estate più bella della loro vita.

Titolo: L’estate più bella della mia vita
Autore: Alice Buzzella
Edizionr: Pav Edizioni, 2021

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.