Un pezzetto di vita così di Cristina Pitrè

Voce al Cuore

Recensione di Anna Montani

un pezzetto
Un pezzetto di vita così è un libro di Cristina Pitrè, una donna che ha vissuto un’infanzia e un’adolescenza segnate dalla violenza domestica. 

Di cosa tratta Un pezzetto di vita così?

Il libro è basato sul diario di sua madre, che le ha lasciato in eredità, e che le ha permesso di ripercorrere la sua storia e di affrontare i suoi traumi.
Questo libro è una testimonianza toccante e sincera di una lotta per la sopravvivenza, per l’amore e per la libertà.
Cristina Pitrè racconta con coraggio e sensibilità le sue sofferenze, le sue paure, le sue speranze e le sue conquiste.
Questo romanzo è anche un omaggio alla sua madre, una donna forte e coraggiosa, che ha cercato di proteggere la figlia dalla violenza del padre-padrone, un uomo crudele e manipolatore.

 

 

Perchè leggere Un pezzetto di vita così?

Il libro è un invito a riflettere sul tema della violenza sulle donne, che purtroppo è ancora molto diffuso e che spesso rimane nascosto e impunito.

 Però è anche un messaggio di speranza e di incoraggiamento per tutte le donne che vivono o hanno vissuto situazioni simili, e che possono trovare nella scrittura e nella psicoterapia degli strumenti per guarire e per rinascere.

Un pezzetto di vita così è un libro che commuove, che fa riflettere e che fa apprezzare la vita.
Link d’acquisto

Sinossi

In questo libro c’è “un pezzetto di vita così”, titolo del diario di mia madre, dove racconto il mio graduale recupero attraverso una profonda analisi per una nuova nascita nella consapevolezza, continuamente in bilico tra l’orgogliosa affermazione della mia indipendenza e l’inevitabile bisogno di amore.

Il diario di mia madre, trovato in un cassetto del suo comodino, mi ha fatto ripercorrere la difficile strada di bambina e di adolescente. Una strada segnata dalla violenza di mio padre verso mia madre. Una vita vissuta a proteggerla.

Un quadro familiare dominato dalla paura e dalla sopraffazione dove io e lei eravamo unite da un legame viscerale e profondo. Fin da bambina ho dovuto camminare in punta di piedi perché il padre-padrone che prima mi accarezzava, tutt’a un tratto mi avrebbe potuto afferrare e portare nella sua tana per ferirmi.
Un uomo che, all’interno delle mura domestiche, usava la violenza psicologica e la violenza fisica per raggiungere i propri scopi e sottolineare il suo potere. Un uomo che ho odiato e amato a tal punto da considerarlo la mia guida, finendo così in una trappola mortale.
Titolo: Un pezzetto di vita così
Autore: Cristina Pitrè
Edizioni: Gruppo Abatros Il Filo, 2022