“Ciao Stefania” di Camilla Costa

“Ciao Stefania” di Camilla Costa

“Ciao Stefania” di Camilla Costa

Lettere al Femminile

Lettere al Femminile

Ciao Stefania.
Erano tanti anni che non ci frequentavamo più: tu in Riviera, un matrimonio, il tuo lavoro; io a consumare la vita altrove.

Eravamo legatissime da adolescenti quando muovevamo i primi passi verso il mondo dei grandi. Ricordi le nostre uscite del sabato sera? Le ore a sostare in piedi in piazza Rolla? Eri bella e soprattutto dolce, di carattere e di modi. Sempre pacata, mai prepotente o impositiva.

Ieri ho saputo che te ne sei andata…

Da tanti anni combattevi con il diabete, una forma davvero brutta a cui hai sempre opposto una lotta dura e tenace. Alla fine ha vinto la malattia come spesso accade a chi lotta per sopravvivere.

Spero solo che il passaggio non sia stato doloroso, che tu abbia potuto sentire tutt’attorno l’amore dei tuoi cari. È stato molto triste ricevere questa notizia. Da guerriera a guerriera posso solo dirti che ci sarà un giorno in cui ci rivedremo, e prendendoci a braccetto o per mano come facevamo da bambine torneremo a camminare ancora insieme.

Sappi che nel mio ricordo resti la Stefania di allora, giovane e bella, e soprattutto pregna di quella dolcezza d’animo che è raro trovare in questa vita. La terra ti sarà lieve, perché lieve eri tu. ️

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due + 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.