“Caro Lele” di Vania Lauri

“Caro Lele” di Vania Lauri

caro lele

“Caro Lele” di Vania Lauri

Lettere al Femminile

caro lele

Caro Lele,
ti scrivo su un mezzo tecnologico che per te ottantaduenne non ha niente di familiare, come scusa per non inviarti questi pensieri.

Troppo pudore dei sentimenti e riservatezza fra noi due.

Sei rimasto solo, la compagnia di una vita ha lasciato il posto a giorni solitari. Quando la nostalgia morde in modo feroce (l’aggettivo è tuo) scendi le scalette e ti vedo arrivare alla mia porta con un vasetto di ceci cotti, un piatto di verdure, un dolcetto. Siamo riparo alla tua malinconia. Mi piace accoglierti e bere un tisana ascoltando memorie della tua spola tra Abruzzo e Veneto per mantenere i rapporti familiari tuoi e di tua moglie nativa di Isola. I tuoi occhi si accendono di orgoglio e si velano di lacrime trattenute quando parli dei figli lontani e dei nipoti.

La tua sapienza arborea è inesauribile: conosci ogni pianta o fiore selvatico di cui sai proprietà e benefici. Nello stipo in cui conservo i medicinali ci sono l’unguento alla calendula per le scottature, l’amaro svedese e una pomata all’arnica per i dolori articolari. Tutti realizzati da te artigianalmente dopo aver raccolto le materie prime nel periodo della fioritura.

Spesso mi dici che ti senti un nonno adottato a mezza pensione solo perché la domenica ti chiamo a rallegrare il nostro desco, mio e di mio marito, ai tempi del covid. Lo dici con semplicità e ironia perché il sentimentalismo non fa parte delle tue corde.

Mi sono accorta di essermi affezionata a te quando ho cominciato a temere di perderti, di svegliarmi una mattina e di vedere le finestre e la porta di casa tua chiuse.

A volte dietro i vetri sbircio il tuo curvo andare con una bisaccia a tracolla e il passo che comincia ad essere incerto e faccio mio il tuo rimpianto di quando eri un esperto alpinista.

Lettere al Femminile

Per partecipare alla rubrica quindicinale Lettere al Femminile sul sito Cultura al Femminile, inviate la vostra lettera allegata in formato Word e una foto delle prime righe scritte a mano a letterealfemminile@gmail.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.