ACARI – di Giampaolo G. Rugo

ACARI – di Giampaolo G. Rugo

ACARI – di Giampaolo G. Rugo

recensione di Gianna Ferro

acari

 

Acari è un romanzo composto da tredici racconti di Giampaolo G. Rugo edito da Neo. Edizioni nel 2021.

“Gli Acari sono invisibili all’occhio[…] un grammo di polvere ne può contenere fino a quindicimila.”

Acari è un romanzo il cui protagonista è il tempo, nel suo fluire di enti misurati tra presente e passato.
La lettura dei racconti passa da scorrevole e chiara a misteriosa ed avvincente. Ci si interroga, ogni volta, su cosa riserverà il racconto successivo.
La scoperta è sempre sorprendente, mai scontata e spesso divertente.

“Cri’: nella vita a un certo punto bisogna decide chi te deve rompe li cojoni pe’ tutta la vita, è per questo che la gente se sposa.”

Acari è un labirinto di parole, un incastro di microstorie, un turbinio di emozioni: racconta la vita di persone semplici che si incontrano e si scontrano con gioie, dolori, solitudine, nostalgia, indifferenza.

“Immaginava che la felicità fosse qualcosa di complicato, che si manifestasse in maniera chiara e inequivocabile; frutto di una misteriosa alchimia fatta di una serie di dettagli puntuali e definiti, meglio, predefiniti, che andassero al loro posto quasi magicamente, uno dopo l’altro. No.
[…]felicità è legata a una complessa semplicità della quale ci si rende conto solo dopo […]”

I racconti hanno come palcoscenico Roma, quella dei quartieri, caotica, familiare, in cui le speranze e i sogni, di una generazione degli anni Ottanta, si sgretolano sempre più, lasciando il posto ad una maggiore consapevolezza. Quella generazione, ultraquarantenne ai giorni nostri, vive ora di ricordi malinconici, di occasioni perdute, di cose non dette.
Acari ci racconta un mondo invisibile.
Invisibile è la donna che appare e scompare nei racconti, infiammando i sentimenti di alcuni e sfuggendo alla sensibilità di altri.
E’ lei la “Penelope” che tiene il filo, ma a tessere la tela sono i personaggi che animano il romanzo.

“Ognuno di noi è un mistero, ognuno può nascondersi in un punto dell’anima agli altri sconosciuto, in un luogo immaginario dove nessuno potrà mai trovarlo. Questo pensiero consolatorio diventa, oggi, il suo contrario: come può esserci comunanza, amore, se una parte di noi può sottrarsi all’incontro con l’altro?”

Acari si muove come un gambero: un passo avanti e due indietro, al lettore scoprire quale è il punto di arrivo.

Link d’acquisto:

Sinossi

I racconti di Acari sono tredici.
Il romanzo si sviluppa in un arco temporale che va dagli anni Ottanta ai nostri giorni, che vede i protagonisti delle storie ragazzi e poi adulti.

Una centoventottenne, tutt’altro che compassionevole, festeggia, come ogni anno, il suo compleanno in diretta televisiva. Tre ragazzini sognano il mondo del calcio, uno di loro trasmette questa passione al figlio, ma si trovano a fare i conti col destino.

Mario si occupa di Gimbo, un ragazzo disabile, interpretandone bisogni e desideri. Claudia, bella e desiderata dai compagni di liceo, è il focus delle vite di Mario, Gianluca, Vittorio, Aldo. Giampaolo G. Rugo ha scritto per il teatro, per la radio e per il cinema.

Ha sceneggiato il film Governance (2021) di Michael Zampino con Massimo Popolizio e Vinicio Marchioni.

Ha scritto per il teatro La svolta (2009), Liberaci dal male (2017) e Un uomo a metà premiato al concorso “Per voce sola” (2014) e vincitore del “Fringe Festival” di Napoli (2015). Vive e lavora a Roma.
Acari è il suo primo libro.

Titolo: Acari
Autore: Giampaolo G. Rugo
Edizioni: Neo.edizioni, 2021

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.